Prossimo appuntamento: Domenica 18 novembre ore 16.00 – Casetta Ruggeri, Ussita

COME PROCEDE IL LAVORO DI REDAZIONE
Una guida su Ussita scritta dagli ussitani: passato, presente e futuro

Abbiamo iniziato la raccolta dei contenuti per la guida su Ussita.
Dal secondo incontro sono emersi alcuni temi che definiranno la struttura della guida.
Cominciamo con questi:

– IL PERIODO D’ORO DI USSITA
– LE TRADIZIONI CULINARIE
– LA VITA IN ALTA MONTAGNA
– SPIRITUALITÀ (RITI, VALORI, FESTE RELIGIOSE E PAGANE)
– COSA SIGNIFICA CAMMINARE AD USSITA

Tutti sono invitati a pensare e/o raccogliere informazioni in giro su questi argomenti per condividerli poi al prossimi incontro. Ricordiamo che la redazione è aperta a tutti coloro che ne vorranno fare parte.

Qui di seguito alcune suggestioni emerse durante l’incontro del 28 ottobre condividendo gli oggetti che ognuno di noi aveva portato sul presente di Ussita:

Alcide davanti ad un bivio e il disegno di Renato della strada di Casali / Se non scaliamo le montagne dove andiamo? / Dante Alighieri era venuto in vacanza a Capovallazza / i pranzi a Castelluccio / #ripartidaisibillini e 20 blogger da tutta Italia per parlare di Ussita / non ci fermeremo / visione verticale, verso l’alto e verso la terra / un quaderno dimenticato a C.A.S.A. che mi costringe a tornare / sacco a pelo per dormire in camper e nelle SAE degli amici / le Arette / 3 dei miei nonni sono nati qui / tirar fuori i mobili da casa a Sorbo / gli scarponi / darsi al proprio territorio e difenderlo / guardare le stelle cadenti con mio figlio sul Cornaccione / avevo dimenticato quanto dovessi a queste montagne / medaglie del ’90-’92 vinte a Cuore di Sorbo per i giochi che si facevano in paese / …però voi non avevate le corse coi somari! / essere quassù per colpa della mia macchina fotografica / la maglietta con scritto “Il Monte Bove mi chiama e io devo andare” / Vallestretta anche detta Wall street / il 30 settembre 2017: un anno del nuovo bar / le chiavi della mia nuova casa / le chiavi della mia prima casa / bastone da passeggio per camminare con i miei nonni e darlo in testa alla mia generazione / la fonte dell’Acquafiecciola / le seconde case come parte della comunità / 25 persone a scuola a Casali / vivere 50 anni di spopolamento / penso che chi resta quassù non po’ esse tanto normale / il tramonto sul Bove, il tardo pomeriggio in Val di Bove, la luce d’inverno, la via lattea / un pezzo della mia casa a Sorbo / le marmellate e i prodotti della terra che mi hanno riportato alla normalità / il ciauscolo / la neve / sciare a Frontignano con gli impianti chiusi / perdere la torre del cimitero è stato più doloroso di perdere casa / una vecchia litografia in garage / mi porto via la neve / la carolina caulis, una radice che usavano i pastori / l’adesivo della mia scuola di volo …

Leggi gli altri post sulla guida