Si entra per nutrirsi.
Si esce per nutrire gli altri.

C.A.S.A. – Cosa Accade Se Abitiamo è un’associazione di promozione sociale ma soprattutto uno spazio abitato e attraversato da più anime a Frontignano di Ussita (MC, Marche), una piccola frazione nel Parco Nazionale dei Monti Sibillini a mt 1.350 slm. Siamo alle pendici del Monte Cornaccione, Bove Nord e Monte Bicco, tra lupi, camosci, aquile e cervi.

È un luogo nato in seguito ai terremoti 2016/2017, aperto a conversazioni, residenze in alta quota e progetti di valorizzazione per il territorio. Nasce dal desiderio di continuare a stare in un territorio ferito e in forte mutamento, insieme alle comunità dell’Alto Nera e ad ospiti in residenza che C.A.S.A. accoglie: artisti, docenti, scrittori, designer, tecnici, fotografi, videomaker, giornalisti, ricercatori, naturalisti, sportivi, camminatori, studenti, uomini e donne sensibili.

C.A.S.A. è un porto di montagna:  un crocevia di culture, energie, provenienze, esperienze e linguaggi differenti. Uno spazio per un dialogo all’insegna della sostenibilità ambientale, sociale ed economica.

Il tempo trascorso a C.A.S.A. segue le pulsioni e i respiri della Natura, connettendosi allo spirito selvaggio dei Sibillini. Tra il bramito di un cervo o l’ululato di un lupo. Ma anche un sassofono indisciplinato, un telescopio puntato verso la notte, una lettura sussurrata davanti al camino.

***

A C.A.S.A. è presente una piccola libreria con testi storici e di montagna, mappe, manuali, saggi, romanzi, libri di fotografia, arte e architettura. C’è anche qualche libro illustrato che i più piccoli adorano e tante vecchie fotografie dei Sibillini raccolte negli anni e donate dalla popolazione. Le sue mensole sono sempre in movimento e ciò che c’è sopra è consultabile da tutti. Gli amici di Futuro infinito ci hanno inoltre portato un po’ di libri e albi illustrati provenienti da tutta Italia e a disposizione di tutti, da portare a casa liberamente.

Abbiamo anche alcuni libri a disposizione: la guida del Cammino nelle Terre Mutate, Appennino di Augusto Ciuffetti, Appennino Atto d’Amore di Paolo Piacentini, La notte della polvere di Massimo Dell’Orso e Maria Cristina Garofalo, MAI+ di Claudio Colotti. Se volete, potete anche venire a leggere qui, c’è spazio per tutti. E dalla primavera 2020 anche un orto di montagna a Frontignano, un esperimento per esercitare insieme cura, pazienza, osservazione, fatica e ricompensa.