Intrecciamo le nostre voci

ASCOLTA TUTTI I RACCONTI

Stiamo tutti attraversando un momento complicato e inedito, che nel nostro territorio si sovrappone alla già complessa situazione del post-sisma, un’emergenza che viviamo da 3 anni e mezzo. Ciò che ci manca di più in questa situazione, oltre alla nostra libertà individuale, è l’elaborazione collettiva di questo momento, ritrovarci e riflettere insieme, vivere gli eventi della comunità, sentirci uniti e parte attiva del presente. Oltre a supportare enti ed istituzioni locali, abbiamo pensato ad un piccolo regalo da condividere con gli abitanti dell’Altonera, per continuare a sentirci vicini a Visso, Ussita e Castelsantangelo sul Nera, anche a distanza.

I nostri nonni, e gli esseri umani in genere, hanno sempre affrontato la paura raccontandosi storie. Le motivazioni sono tante e infinite: dare e ricevere conforto, esplorare mondi lontani, rafforzare la morale della comunità, immedesimarsi in chi è diverso da noi, capire ciò che accade intorno… E anche, come dicono i nostri amici di Storie al telefono, “per non mandare la mente in quarantena”. Così abbiamo iniziato a registrare storie e racconti presi dai libri che abbiamo attorno. Oggi più che mai le parole belle valgono come l’oro.

Due volte a settimana (sabato e mercoledì) nel nostro canale Telegram e nel gruppo Whatsapp di C.A.S.A. condivideremo un messaggio audio contenente un racconto letto da noi e dagli abitanti che vorranno partecipare. Ascoltatelo e condividetelo con chi volete, è vostro. In attesa di intrecciare presto i nostri passi, intrecciamo le nostri voci. 

AGGIORNAMENTO 20/04/2020: Le registrazioni che ci state inviando sono tantissime. Quindi, da questa settimana, triplicheremo gli appuntamenti in cui condividerle: martedì, giovedì e sabato.

AGGIORNAMENTO 09/06/2020: È arrivato il momento di riprendersi gli spazi, i respiri all’aria aperta, vicini e alla giusta distanza, e magari ascoltare così i racconti che continueremo a proporvi. Perché da oggi le oltre 20 storie che ci hanno accompagnato durante il lockdown faranno parte di un archivio, ma non si tratta di un archivio concluso, anzi. Abbiamo deciso di continuare a pubblicare nuove storie man mano che arriveranno. Ringraziamo chi continuerà a partecipare e soprattutto tutti quelli che, anche solo ascoltando, hanno tenuto vivo il legame tra la nostra comunità, questa volta ferita dal distanziamento fisico, ma rimasta coesa. Questo è il nostro desiderio e l’augurio che attraversa questi racconti, sempre nell’ottica di crescita, arricchimento, vicinanza sociale e anche di elaborazione collettiva di ogni emergenza.

Per iscrivervi al canale Telegram: https://t.me/casa_portodimontagna

Se volete unirvi al gruppo Whatsapp di C.A.S.A. mandateci il vostro numero via email casa@portodimontagna.it o tramite Facebook, oppur chiedete in giro i nostri numeri!

Per partecipare come lettori contattateci nei nostri canali, vi diremo come fare.

🎧 Buon ascolto!


Finora abbiamo letto insieme:
#1 – “Un segno invisibile e mio” di Aimee Bender (ed. Minimum Fax – letto da Chiara, Frontignano)
#2 – “Il Maiale: Storia di un cugino poco amato” di Michel Pastoureau (ed. Ponte alle Grazie – letto da Mauro, Petriolo)
#3 – Tre storie su 3 animali di questi territori: una leggenda indiana sull’aquila, “Una vipera” del musicista Umberto Fiori (Stormy Six) e “Lucciole” del poeta andaluso Juan Carlos Friebe (lette da Peppe Lu Mattu)
#4 – “L’ultima riga della favole” di Massimo Gramellini (ed. Longanesi – letto da Sara, Visso)
#5 – “L’angelo coi baffi” di Tonino Guerra, “La terra dei sogni” di Robert Louis Stevenson ed “Evviva” un estratto dal libro “L’omino della sabbia e l’abbecedario del sonno” di Rien Poortvliet e Wil Huygen (letti da Viola, Frontignano)
#6 – “Sette fratelli e un padre”, discorso commemorativo tenuto a Roma il 17 gennaio 1954 da Pietro Calamandrei, uno dei padri della nostra costituzione. Buon 25 aprile! (letto dallo storico dell’Appennino Augusto Ciuffetti, Perugia) – ASCOLTA QUI
#7 – “La Sposa dell’ombra”, poesia tratta da “Le avventure di Tom Bombadil” di John Ronald Reuel Tolkien (ed. Bompiani – letta da Christian, Braccano)
#8 – “Vestigia del culto degli alberi nell’Europa moderna”, dal libro “Il ramo d’oro. Studio sulla magia e sulla religione” dell’antropologo scozzese James George Frazer. Dedicato al Piantamaggio! (ed. Netwon Compton – letta da Valentina, Ussita-Macerata) – ASCOLTA QUI
#9 – “La prima sorsata di birra” e “L’odore delle mele” tratti da “La prima sorsata di birra e altri piccoli piaceri della vita” dello scrittore francese Philippe Delerm. (ed. Frassinelli – letti da Caterina, Visso-Sentino)
#10 – “La grande mutazione” tratto da “Ranocchi sulla luna e altri animali” dello scrittore italiano Primo Levi. (ed. Einaudi – letto da Paolo, Sorbo-Recanati)
#11 – “Gli inganni di Pandora” della storica italiana Eva Cantarella. (ed. Feltrinelli – letto da Venanzina, Visso)
#12 – “L’Italia profonda. Dialogo dagli Appennini” del paesologo Franco Arminio e dell’ex cantante dei CCCP Giovanni Lindo Ferretti (ed. GOG Edizioni – letto da Patrizia, Forapezza-Ussita)
#13 – poesia “Il rospo e il villano” di Ferruccio Orsi
#14 – “Mosca più Balena” della scrittrice italiana Valeria Parrella (ed. Minumum Fax – letto da Roberto, Bologna)
#15 – “Topiopì” dello scrittore siciliano Andrea Camilleri (ed. Mondadori – letto da Enrica, Matelica)
#16 – “Il mare” di Paolo Massaccio (DIY – letto da Paolo, Jesi)
#17 – “Cantalamappa. Atllante bizzarro di luoghi e storie curiose” del collettivo Wu Ming (ed. Mondadori Electa, letto da Alberto, Calcara-Forapezza)
#18 – “Donne che corrono coi lupi” della psicoanalista statunitense Clarissa Pinkola Estès (ed. Pickwick, letto da Federica, Macerata)
#19 – “La strada che non andava in nessun posto” dalle “Favole al telefono” dello scrittore e pedagogista Gianni Rodari (ed. Einaudi Ragazzi, letto da Anna, Gualdo di Castelsantangelo sul Nera / Sacrofano)
#20 – “La ricerca della felicità” del filosofo indiano Jiddu Krishnamurti (ed. Mondadori, letto da Mauro, Petriolo)
#21 – “Verde brillante: sensibilità ed intelligenza del mondo vegetale” del botanico Stefano Mancuso e della giornalista scientifica Alessandra Moreno (ed. Giunti, letto da Chiara, Frontignano)
#22 – “La giacca stregata” dello scrittore e giornalista Dino Buzzati (ed. Atlas, letto da Andrea, Recanati / Frontignano)
#23 – “Parole al vento” della scrittrice italiana Adriana Moreno (ed. Paoline, letto da Sante, Ussita)
#24 – “Giacomo di Cristallo” dalle “Favole al telefono” dello scrittore e pedagogista Gianni Rodari (ed. Einaudi Ragazzi, letto da Eleonora, Porto Sant’Elpidio / Sarnano)
…in continuo aggiornamento…


Le storie sono il collante della vita sociale umana, definiscono i gruppi e li tengono saldamente uniti. Viviamo nell’Isola che non c’è perché non possiamo farne a meno. Siamo l’animale che racconta storie.
J. Gottschall


2 commenti

Sette fratelli e un padre. Buon 25 aprile! · 25 Aprile 2020 alle 9:24 AM

[…] Non potendoci ritrovare al Monumento a Capuzi, abbiamo deciso all’interno della nostra iniziativa “Racconti al telefono per l’Altonera” di condividere e rendere pubblica la lettura fatta da Augusto Ciuffetti di “Sette fratelli e un […]

Ascolta tutti i Racconti al telefono per l'Altonera · 9 Giugno 2020 alle 10:47 AM

[…] Ringraziamo quindi in primis chi ha letto insieme a noi: Sara, Peppe Lu Mattu, Augusto, Valentina, Violetta e Alberto, Caterina, Paolo, Venanzina, Virginia, Enrica, Sante, Andrea, Anna, Eleonora. Ringraziamo chi continuerà a partecipare e soprattutto tutti quelli che, anche solo ascoltando, hanno tenuto vivo il legame tra la nostra comunità, questa volta ferita dal distanziamento fisico, ma rimasta coesa. Questo è il nostro desiderio e l’augurio che attraversa questi racconti, sempre nell’ottica di crescita, arricchimento, vicinanza sociale e anche di elaborazione collettiva di ogni emergenza. Vi salutiamo così, come ci siamo salutati sempre in questi mesi: 🎧  Buon ascolto!Scopri il progetto […]

I commenti sono chiusi.